Il Regime Cinese dell‘Imposta sul Valore Aggiunto

Published: April 2009

In questo numero andremo ad approfondire il regime cinese dell'imposta sul valore aggiunto (IVA). Il regime IVA cinese, spesso causa di pericolosi malintesi tra gli investitori stranieri impegnati a commerciare con la Cina o in Cina,

Download this e-Publication

In questo numero andremo ad approfondire il regime cinese dell'imposta sul valore aggiunto (IVA). Il regime IVA cinese, spesso causa di pericolosi malintesi tra gli investitori stranieri impegnati a commerciare con la Cina o in Cina, contribuisce per una porzione consistente al gettito fiscale annuale del paese, costituendo una parte rilevante del sistema fiscale statale. All'inizio del 2009 il governo centrale ha lanciato una politica di riforma nazionale dell'IVA precedentemente sperimentata in alcune selezionate regioni del paese. La nuova normativa ha fatto passare la Cina da un sistema IVA basato sulla produzione ad un regime basato sul consumo ed ha introdotto numerose modifiche ai benefici fiscali di cui godono le aziende nel paese. L'articolo principale di questo mese illustra il sistema cinese dell'IVA, dà uno sguardo alle aliquote ed alle formule di calcolo per i contribuenti ordinari e per quelli denominati "minori", esamina i benefici fiscali per le esportazioni ed analizza le misure di recente introduzione.

Sempre in questo numero:

 


Search Publications

Result per page
Scroll to top