La porta dell’ASEAN:le holding di Singapore

Published: April 2014

In questa economia globale Singapore si è ritagliata una nicchia competitiva, ossia, destinazione ideale per l'elezione di quartieri regionali, filiali e le società Holding. Caratterizzata da un regime giuridico-fiscale stabile e business-friendly, Singapore è uno dei luoghi preferiti da parte di investitori stranieri che desiderano costituire una holding al fine di indirizzare i propri investimenti nella regione dell'ASEAN, in Cina e in India.

Download this e-Publication

  • No. of Pages: 14 pages

In questo numero di Asia Briefing:

  • ​La posizione favorevole di Singapore
  • I Trattati fiscali di Singapore 
  • Costituire una Holding

In questa economia globale Singapore si è ritagliata una nicchia competitiva, ossia, destinazione ideale per l'elezione di quartieri regionali, filiali e le società Holding. Caratterizzata da un regime giuridico-fiscale stabile e business-friendly, Singapore è uno dei luoghi preferiti da parte di investitori stranieri che desiderano costituire una holding al fine di indirizzare i propri investimenti nella regione dell'ASEAN, in Cina e in India.

In questo numero di Asia Briefing, esploreremo i numerosi accordi di libero scambio, le Convenzioni di Doppia Imposizione (di seguito CDI) e i gli incentivi fiscali che rendono Singapore una destinazione ideale per le società Holding nel Sudest Asiatico, in aggiunta ai requisiti e alle procedure che gli investitori stranieri devono seguire per costituire e incorporare una Holding. Infine, David Lee, il Regional Manager di Dezan Shira& Associates a Singapore, offrirà uno spunto tecnico circa l'ampio ordinamento che racchiude i trattati ratificati da Singapore e, il "bilancio nazionale" del 2014. Ne seguirà un quadro pratico per gli investitori che desiderano sapere che cosa aspettarsi da Singapore dal 2014 in avanti.

 


Search Publications

Result per page
Scroll to top