La Shanghai Free Trade Zone compie un anno. Come è cambiato il quadro per gli investimenti

Published: November 2014

Nel secondo numero di Asia Briefing, l’Italian Desk di Dezan Shira & Associates orienta gli operatori italiani nella panoramica sulla Shanghai Free Trade Zone, ad un anno dalla sua inaugurazione.

Download this e-Publication

  • No. of Pages: 18 pages

In questo numero di Asia Briefing:

•   La nuova Shanghai Free Trade Pilot Zone. Principali novità e approfondimenti

•   Costituire una società all’interno della Shanghai FTZ

•   Come la Shanghai FTZ agevola la riforma dell’Arbitrato in Cina

•   Il Cash Pooling nella nuova Shanghai FTZ

•   L’internalizzazione del RMB. Cosa cambia con la nascita della Shanghai FTZ

•   Lo sguardo al domani: altre Free Trade Zones in arrivo?

•   Qianhai Shenzhen-Hong Kong Modern Service Industry Cooperative Zone

Nel secondo numero di Asia Briefing, l’Italian Desk di Dezan Shira & Associates orienta gli operatori italiani nella panoramica sulla Shanghai Free Trade Zone, ad un anno dalla sua inaugurazione.

Dopo dodici mesi, la Shanghai FTZ stenta a guadagnarsi una reputazione eccellente rispetto agli auspici iniziali. Eppure, è importante comprenderne le novità e le potenziali opportunità che la FTZ ha messo a disposizione degli investitori. Molti sono, infatti, gli attesi cambiamenti radicali all’interno della FTZ a cominciare dalle modalità di costituzione di una società, le quali verranno significativamente riviste.

I settori che vengono influenzati dalla nuova FTZ sono molteplici. Tra quelli che destano maggiore interesse sono quello legale, con la riforma dell’Arbitrato che si pone l’obiettivo di permettere a molti operatori di risolvere le controversie legate alle operazioni in Cina in maniera più rapida e meno costosa. In questo numero ci concentreremo inoltre sul settore che con grande probabilita’ più di tutti è interessato dalla Shanghai FTZ, ossia quello dei servizi finanziari. Di grande rilievo, appunto, sono l’introduzione del cash pooling, che gli operatori potranno implementare per ottimizzare la destinazione delle loro risorse finanziarie. Altro tema di rilievo e’ l’internazionalizzazione del RMB, che, anche in virtù dell’innegabile e crescente aumento delle operazioni outbound verso l’Italia, può potenzialmente sbloccare ed alimentare il flusso di capitale sia in entrata che in uscita dal Paese.

E’ stato ritenuto indispensabile soffermarsi sui progetti che scaturiranno in futuro, e dei quali la Shanghai FTZ è un test pilota, con privilegio triennale su qualsiasi altra iniziativa di FTZ in Cina. Shanghai infatti dovrebbe essere solo la prima di una numerosa serie di FTZ, che consentono agli operatori di diversificare la propria presenza in Cina.

L’Italian Desk di Dezan Shira & Associates sara’ lieto di fornirvi gli elementi necessari per comprendere al meglio questo ciclo rilevante dell’economia cinese e di Shanghai in particolare, con l’obiettivo di tracciare le linee guida per l’ingresso, il consolidamento e l’ottimizzazione delle operazioni commerciali in Cina delle piccole e medie imprese.


Search Publications

Result per page
Scroll to top