La concorrenza estera scuote il mercato dell’e-commerce vietnamita

Posted on by

Lazada, società operante nel settore dell’e-commerce, con sede a Singapore, sta intensificando le attività legate all’online gaming in Vietnam, causando ripercussioni in tutto il settore in questione. Gli operatori locali si affannano per rimanere competitivi, in un momento in cui un numero crescente di aziende estere individua nel Vietnam un mercato in forte espansione.

Lazada è divenuta in breve tempo una delle più grandi realtà operanti nel settore del commercio elettronico in tutta l’Asia. Conduce operazioni in Vietnam, Indonesia, Tailandia, Singapore, Filippine, Hong Kong e Cina. L’azienda ha mantenuto un trend in forte crescita sin dal suo ingresso nel mercato vietnamita nei primi mesi del 2012 e ora vanta una quota di mercato del 22 per cento. L’e-bazar di elettronica, cd e videogames del sud est-asiatico è un’azienda internazionale per eccellenza, controllata della società di capitali tedesca Rocket Internet. Tra gli investitori in Lazada si possono annoverare Tesco, J.P. Morgan, Verlinvest e Investment AB Kinnevik.

Come parte integrante della strategia di crescita per il 2013, Lazada ha avviato una piattaforma di e-commerce chiamata Marketplace. La Suddetta piattaforma è stata creata per garantire a Lazada un migliore accesso al business Customer to Customer (C2C). L’azienda sta attualmente pianificando di espandere la piattaforma per permettere anche operazioni Business to Costumer (B2C).

Aumenta la concorrenza locale

I competitor locali intanto osservano cautamente le strategie messe in atto da Lazada in Vietnam. A causa del peso finanziario che le società straniere portano con sé nel mercato vietnamita, gli operatori locali fanno fatica a stare al passo con entità del calibro di Lazada. Un esempio lampante è da ritrovarsi negli imponenti investimenti compiuti dalla società di Singapore, per assicurarsi affidabili servizi di approvvigionamento, stoccaggio e consegna.

MATERIALE CORRELATO: Vietnam Online – Understanding Vietnam’s E-commerce Market (disponibile in lingua inglese)

A tutti gli effetti, la strategia di mercato di Lazada è stata interpretata come una “dichiarazione di guerra” nei confronti del sito, leader del mercato, ChoDienTu.vn anch’esso è, infatti, focalizzato sul modello C2C. Attualmente, ChoDienTu detiene una quota di mercato equivalente al 29 per cento del mercato dell’e-commerce vientamita.

Entrambi, Lazada e ChoDienTu, hanno fatto da apripista nel mercato vietnamita per quanto riguarda i modi innovativi per espandere il mercato online e ampliare la propria clientela e raggiungerne nuova. Ad esempio, entrambi i siti sono stati in grado di attirare un numero sempre maggiore di fornitori applicando solo una commissione, piuttosto che un canone mensile, sui prodotti oggetto delle transazioni.

La penetrazione di Internet nel Paese è destinata ad aumentare rapidamente, e ciò si tradurrà in una forte crescita del mercato dell’e-commerce. Conseguentemente, sarà fondamentale creare metodi di pagamento affidabili e intuitivi.

Molti vietnamiti non possiedono ancora un conto bancario. Nel 2013, il 74 per cento dei consumatori ancora pagava i suoi acquisti in contanti. I pagamenti effettuati tramite conto corrente bancario e quelli effettuati tramite strumenti intermedi su siti di e-commerce rappresentavano rispettivamente il 41 per cento e l’8 per cento.

Un vantaggio per ChoDienTu è rintracciabile nel fatto che il sito vietnamita ha investito molto in sistemi di pagamento diretto. Tale vantaggio potrebbe non durare a lungo, in quanto anche Lazada ha annunciato che è sua intenzione destinare molte risorse all’innovazione dei suoi strumenti di pagamento.

A testimonianza di ciò, Lazada ha apparentemente siglato accordi di cooperazione con 25 banche vietnamite e intende formalizzare accordi con gli istituti che possono fornire servizi di pagamento on-line con carte digitali.

ChoDienTu è già partner di Techcombank, Dong A Bank e OnePay, così come di altre istituzioni internazionali. Inoltre, la piattaforma vietnamita ha sviluppato uno strumento di pagamento online proprio, di nome NganLuong.vn. Con una quota di mercato del 27 per cento, NganLuongè diventato il portale leader per i pagamenti online in Vietnam.

Se è vero che la crescita è stata cospicua per tutto il mercato dell’e-commerce vietnamita, altrettanto vero è che gli ostacoli da superare per le imprese sono ancora molti. I più ardui consistono nella mancanza di fiducia di molti consumatori nei confronti dei prodotti che ordinano on line – questi infatti preferiscono toccare fisicamente e valutare i prodotti prima di prendere una decisione in merito all’acquisto. Lazada ha provato a contrastare tale mancanza di fiducia attraverso il lancio, lo scorso anno, di Lazada Trust Service. Questo servizio permette ai clienti di ricevere e valutare il prodotto prima di acquistarlo. Inoltre, gli stessi possono restituire il prodotto entro 30 giorni se non vogliono tenerlo.

Lazada e ChoDientTu non sono gli unici operatori in competizione per il mercato dell’e-commerce vietnamita; altre società importanti sono VatGia, Hotdeal, e Tiki.vn.

Il Vietnam Online

La rapida crescita economica del paese, il contemporaneo sviluppo della classe media e l’aumento del reddito pro capite disponibile, stanno generando una crescente cultura del consumo. Il commercio elettronico sta rapidamente diventando il metodo di shopping preferito, in particolare tra i giovani del Paese.

MATERIALE CORRELATO: Jumpstarting Tech Development and Startups in Vietnam (disponibile in lingua inglese)

I più popolari siti di e-commerce in Vietnam sono di gran lunga quelli che commercializzano prodotti come vestiti, scarpe e cosmetici. Anche tecnologia ed elettrodomestici contribuiscono a rendere il volume del mercato piuttosto consistente.

Secondo il Vietnam’s E-commerce and Information Technology Agency (VECITA), entro il 2015 le vendite di e-commerce nel Paese ammonteranno a più di 15 miliardi di USD. Attualmente, le vendite sono stimate in circa 2,2 miliardi di USD, con una spesa media pro capite di 120 USD.

Secondo gli analisti di mercato di Euromonitor, entro il 2016, la popolazione online del Vietnam raggiungerà 43 milioni di unità – ovvero il 40-45 per cento della popolazione totale. Questa percentuale, che è ritenuta una “percentuale dorata”, comporterà che gli investitori si riverseranno nel mercato dell’e-commerce.

 

Asia Briefing Ltd. è una filiale di Dezan Shira & Associates, società di consulenza specializzata nell’ assistenza agli investimenti diretti esteri nei paesi dell’Asia Emergente, è la più grande società di consulenza contabile e fiscale a partecipazione italiana in Asia.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com, visitare il sito:http://www.dezshira.com/it/, o scaricare la brochure della società. Inoltre è possibile scaricare anche la nostra app per smartphone.

Per rimanere aggiornati con le ultime tendenze di business e investimenti in Asia, vi invitiamo a iscrivervi alle risorse complementari di Asia Briefing come notizie, editoriali, guide e risorse multimediali.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Never Miss an Update

Subscribe to gain even better insights into doing business in Asia. Subscribing also lets you to take full advantage of all our website features including customizable searches, favorite, wish list and gift functions and access to otherwise restricted content.

Scroll to top