La Comunità Finanziaria Europea in Vietnam

Posted on by

HANOI – Durante un incontro con alcuni membri della comunità finanziaria europea, il presidente del Comitato municipale del Popolo di Hanoi, Nguyen The Thao, ha affermato che “Hanoi è impegnata a creare un ambiente di investimenti aperto e trasparente per le società estere, in particolare quelle della comunità finanziaria europea.”

Per raggiungere questo obiettivo, Hanoi ha dato vita a una serie di incontri con gli enti e le zone rilevanti della città per accelerare le riforme amministrative e sviluppare un ambiente più favorevole agli investimenti.

Thao ha assicurato che Hanoi avrebbe applicato il meccanismo “one-stop-shop” agli investimenti e che i funzionari cittadini sarebbero stati più sensibili agli interessi degli investitori. In aggiunta, nel tentativo di accrescere la fiducia degli investitori, i funzionari cittadini hanno promesso di essere più aperti e onesti riguardo le possibilità di investimento presenti in città.

Hanoi si sta rapidamente trasformando in una meta per l’investimento estero. Ha relazioni continuate con più di 100 città in tutto il mondo e ha collaborato con la UE a numerosi progetti. Con il settore manufatturiero e altre industrie in allontanamento dalla Cina, e la vasta e crescentemente prospera popolazione di consumatori vietnamiti, il Paese sta diventando sempre più attraente come destinazione per gli investimenti.

Al momento, circa 2,727 progetti a investimento estero diretto operano a Hanoi, con un capitale totale investito di 21.9 miliardi di dollari; la maggior parte di questi progetti è nei settori manufatturiero, immobiliare, industria di trasformazione, tecnologia dell’informazione e comunicazioni, e servizi di intrattenimento.

Diciannove Stati membri della UE hanno investito in 290 progetti dal valore di 2.61 miliardi di dollari. I principali Paesi investitori sono:

  • Francia con 68 progetti
  • Germania con 44
  • Danimarca con 42.

Nel periodo 2012-2013, il fatturato delle società UE in Vietnam ha toccato un apice di 25.7 trilioni di dong (circa 884 milioni di euro) e ha portato circa 1.78 trilioni di dong (circa 61 milioni di euro) al budget dello Stato.

Il Presidente Thao ha anche indicato alcune delle aree su cui le società UE potrebbero concentrarsi per avere ancora più successo a Hanoi, tra cui servizi di alta qualità, settore bancario, commercio, elettronica, IT, costruzione di parchi high-tech, industria di supporto, sviluppo di villaggi turistici, educazione e formazione, cure sanitarie professionali, ospedali e trattamento dell’inquinamento ambientale. Queste aree riceveranno appoggi e incoraggiamento speciali da parte del governo.

Dezan Shira & Associates, società di consulenza specializzata nell’ assistenza agli investimenti diretti esteri nei paesi dell’Asia Emergente, è la più grande società di consulenza contabile e fiscale a partecipazione italiana in Asia.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com,visitare il sito: www.dezshira.com/it, o scaricare la brochure della società.

Per rimanere aggiornati con le ultime tendenze di business e investimenti in Asia, vi invitiamo a iscrivervi alle risorse complementari di Asia Briefing come notizie, editoriali, guide e risorse multimediali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Never Miss an Update

Subscribe to gain even better insights into doing business in Asia. Subscribing also lets you to take full advantage of all our website features including customizable searches, favorite, wish list and gift functions and access to otherwise restricted content.

Scroll to top